Passa ai contenuti principali

Nessuno sfugge al destino dei padri


Laureato in Proverbiologia, con specializzazione in Detti e Proverbi Sabini presso l'Università di Frate Indovino, Voi Sapete Chi ogni tanto si diletta a reinventare sentenze popolari che ormai sono entrate a far parte del linguaggio comune di una larga cerchia di persone. Nessuno sfugge al destino dei padri è una di queste, ma come dimenticare 'u bono sopra 'u bono è sempre più bono, oppure di più è meglio e sarà sempre così?

Del resto, la sua saggezza e le sue grandi capacità da genio del male hanno fatto sì che gli fosse affibbiato il nomignolo di "Ancien Prodige" durante un'epocale partita a golf tra le forze del bene e quelle del male. Ovviamente, per la cronaca, il male ha vinto tramite i suoi più eccellenti esponenti quali Il Signore Oscuro, appunto, Nicotina e L'Abominevole Uomo Scoordinato.

Ma soffermiamoci su nessuno sfugge al destino dei padri, allarghiamo la nostra visione del detto simil-popolare e già ci sembra di scorgere Spocchiagirl in lontananza...

Spocchiagirl aveva sentito parlare delle pulizie di Pasqua solo nei libri, perché a casa sua, le pulizie di Pasqua c'erano tutti i giorni. Vetri, pavimenti, mobili da lustrare, scale da pulire, robbbbba da mettere a posto, ma, soprattutto, finestre spalancate anche con la neve, interi mq da non poter oltrepassare (da qui i primi tentativi di volo della nostra supereroina) e le urla della domenica mattina della Progenitrice.

"Io non sarò mai così!". Quante volte abbiamo detto e sentito questa frase da adolescente ribelle...

Ma, come dice il noto comico Maurizio Battista: "tu moje c'ha 'na tasca sotto ar mento. S'a leva, e sotto chi c'è? 'A madreeeeee!"

Anche Spocchiarl ha scoperto di avere questa tasca, non sempre la toglie, ma la cosa la sconvolge perché non riesce a capacitarsi di come possa essere andata, smaniosa, a cercare tramite Google nell'ordine

- come smacchiare polsini e colli delle camicie
- come togliere la muffa
- come evitare gli aloni sul parquet
- come pulire il parquet
- come togliere la colla dagli specchi

Colui Che Non Deve Essere Nominato, ogni tanto, le canta in falsetto, da dietro un orecchio, come un uccello del malaugurio: "Sono maniaaca, maniaaaca, della pulizia"!

Commenti

  1. oddio! potrebbe accadere anche a me!...

    by
    pollo

    RispondiElimina
  2. Come hai potuto dimenticare di citare tra i detti di Voi Sapete Chi "Dove non c'e' guadagno la remissione e' certa"???

    RispondiElimina
  3. Il più citato è stato per un lustro abondante "Non si caccia sangue da una rapa"...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Coniglio ripieno

Oh Santissimo Sacripante! Preparare questo piatto, per me, è stata una grande fatica. A me il coniglio fa impressione, ed è anche per questo che volevo un po' camuffarlo cucinandolo in questo modo.
Ovviamente, e fortunatamente, qui in Sabina, volendo si trovano carni "speciali" (questo è un marchio registrato di ogni pizzicarolo nostrano... ) e perfino "allevamenti casalinghi". Questo coniglio proveniva da uno di questi ed era particolarmente grosso... e inquietante.

Non fiction novel: letterature e tradizioni

Scritto nel 2014, sempre per LSC Magazine.
Una nuova direzione, è evidente, sta prendendo la letteratura italiana, in maniera sempre più macroscopica, negli ultimi anni. Stiamo assistendo a un coinvolgimento sempre più massiccio della realtà non solo in narrativa, a dire il vero, ma anche in altre forme di comunicazione. È lampante quanto il cinema abbia sfruttato questo concetto: basti citare solo il caso di Philomena, nominato agli Oscar di quest’anno anche per la sceneggiatura non originale tratta dal libro di Martin Sixsmith sulla storia vera di una donna alla ricerca del figlio che fu costretta a dare in adozione.

Le parole che io uso significano esattamente ciò che decido, né più né meno

Ahhhhhhh, Colui che Non Deve Essere Nominato mi ha ingannato di nuovo! Humpty Dumpty non ha mai detto "Quello che dico significa nè più nè meno di quello che dico"!... quello che dice, signfica semplicemente ciò che lui DECIDE che possa significare!! E infatti è un arbitrio e Voi Sapete Chi lo mascherava sotto un'apologia della semplicità!!

Tutto questo è un po' contorto, ma del resto stiamo parlando (ma chi? ma in quante siamo?) di Alice nel paese delle meraviglie e di Attraverso lo specchio (che reputo moooooooolto più carino), i testi capostipiti del nonsense e del surreale:

"Prima l'esecuzione, poi il verdetto"! dice più volte la Regina

oppure

"Non credere mai di essere altro che ciò che potrebbe sembrare ad altri che ciò che eri o avresti potuto essere non fosse altro che ciò che sei stata che sarebbe sembrato loro essere altro." dice la Duchessa (e ancora non l'ho capito tanto bene!)

oppure questa

Alice rise: «È inutile che ci provi», diss…