Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2010

La cucina del Signore Oscuro 2

Il sandwich perfetto che corrisponde al boccone perfetto. Una filosofia di vita. E di stress.

Foto artistica

Pout Pourri

Ho finalmente finito di leggere Nausicaä della valle del vento... ci ho messo troppo, ma sinceramente leggere i fumetti a letto è terribile, scomodo e lento. Fortunatamente, però, è stato un problema irrilevante.

- Santissimo Sacripante! Anche Miyazaki mi ha fregato l'idea geniale per la mia storia fantasy! - (ché dovete sapere che tutto il mondo a Spocchiagirl ruba le idee... )

- Che sarebbe? -

- Il personaggio di Nausicaä! -

- Ah, tu intendi il concetto dell'eletto... beh, sì, un concetto nuovo, mai sentito prima... tralasciando, ovviamente, Gesù Cristo, Matrix e tutto quello che ci passa in mezzo! -

Spocchiaman non perdona.

E in effetti è sempre la solita solfa. È talmente affascinante e bellissimo che pur non inventandosi niente di nuovo, pur rielaborando (e questo è un verbo essenziale!) all'infinito le stesse tematiche, risulta sempre geniale.

Questa è stata la prima reazione. La seconda è stata fotocopiare il modellino di Nausicaä che sta all'inizio di uno dei primi vo…

Welcome to Nerdvana!

Per farmi ridere ce ne vuole. Non saprei dirvi qual'è l'ingrediente segreto che fa scattare in me la risata suprema, ma non è così facile. O comunque mai convenzionale. Nel senso, che come insegna Spoilergirl, io sono anche il tipo che trova divertente la celebre battuta: un uomo entra in un caffè... splash!

Ad ogni modo, non ridevo così da tempi immemori. Voglio dire, ogni tanto nella vita di tutti i giorni, mi capita lo stesso, considerato le fantastiche velleità comiche dei componenti della Lega.

Comunque, osservare le vicende di 4 nerd superintelligenti e una gran gnocca può sembrare irragionevole, ma sentirli parlare è godurioso...

Consideriamo pure che c'è un po' di nerd in tutti noi e vedersi sbattere in faccia che si è nerd se:

si gioca a videogiochi e giochi da tavola;

si adorano le feste in maschera a tema;

si fa del cosplay;

si leggono e collezionano fumetti e ancora Star Trek, Star Wars, Il signore degli anelli, WOW, Halo, il Wii... ok, basta non vi dirò di più: è…

Insalata di salmone affumicato con mele

Perdonate la freddezza di queste foto, ma dimentico sempre di fotografare i "miei piatti". Solo perché arrivo sempre con l'acqua alla gola all'ora del pasto.

Comunque, gli input per questa ricetta sono stati due: Minfri col suo salmone e rucola, e la ricetta del Cavoletto di Bruxelles che trovate QUI.

Semplice, semplice.

Ingredienti

1 confezione di salmone affumicato
250 gr di songino
2 mele granny smith
1 limone
olio
pepe
sale, se volete

In teoria, per buona norma, andrebbe preparata prima la salsina: sbattete insieme o frullate insieme l'olio, il limone, il sale e il pepe.

Su un vassoio disponete il salmone affumicato tagliato a listarelle e il songino. Decorate con fette di mela tagliate sottili lungo i bordi del vassoio e con la mela tagliata a dadini.

Condite con la salsina preparata in precedenza.

Fatto.



Lib(e)ri sulla carta

Lib(e)ri sulla carta, fiera dell'editoria indipendente. Borgo di Farfa (RI), 24-25-26 settembre.

http://www.liberisullacarta.it/liberisullacarta.html

Nani sulle spalle dei giganti

Come tramanda la tradizione, Spocchiagirl lesse Il nome della rosa che era ancora in fasce, giovane e imberbe come Adso, che sottolineava parole quali pingue e coito per cercarne il significato...

Trasalì quando il suo occhio scorse il nome Farfa tra le righe del romanzo, ma, del resto, accadde anche quando, anni e anni dopo, vide appeso al dipartimento di studi sulle società e culture del Medioevo il poster dell'Abbazia di cui sopra.

A quell'età odiava il Medioevo, a causa di stupide informazioni e pregiudizi scolastici; a quest'età tentò di farne oggetto di studio universitario... ancora in corso...

Ma, seppur con tutte queste nuove differenze, la pura e semplice sensazione che le ha lasciato la lettura adulta del libro è esattamente la stessa. Evidentemente Eco, nelle sue fantastiche postille, aveva ragione: il lettore colto e quello incolto possono trarre medesimo piacere dalla stessa lettura.

Ovviamente stesso piacere, modi diversi. In effetti Spocchiagirl, questa volta, …

Il futuro non è ancora stato deciso

"patetico = etimologia: gr. pathetikòs da pàthos passione e anche affetto, sentimento. Che eccita le passioni, soprattutto con l'arte delle parole declamate e della musica; che eccita la malinconia, la compassione." X è patetico, nel senso di cui sopra. Abbracci, pianti, combattimenti, morti, tutto all'insegna della pietas. E come non suscitare compassione e quindi immedesimazione se conosciamo la vita, e i desideri, di tutti i personaggi della storia fino ad affezionarci a loro?

In questo senso tanto fanno anche le musiche, apocalittiche, epiche, grandiose portatrici di lacrime!



Ma, soprattutto, (e qui i puristi storceranno il naso) tantissimo fanno i doppiatori italiani: gente come Ivo De Palma. E non a caso Fuuma e Kamui, i due protagonisti, hanno voci da sogno.

Anime da femmina? Assolutamente sì. Piace anche ai maschietti? Così dicono. Insomma, da quella campana che discrimina gli shojo arriva la piena approvazione. Ci sarebbe da fare uno studio su questa cosa, ma so…

36 x 1,65

Ho letto questo libro in anteprima, uscirà fra qualche giorno in libreria.

Questo è il secondo romanzo della Giunti Y che leggo (vedi precedentemente The Giver), e devo dire che sono rimasta sorpresa.

Anche Wintergirls di Lauri Halse Anderson è un romanzo per adolescenti, ma anche qui l'autrice parla di argomenti scomodi. E reali.

Intendiamoci, la storia di Lia, diciottenne con gravi disturbi alimentari, non è una storia vera. Sono milioni di storie vere.

Leggere la fatica del suo corpo, del suo cervello, l'abnegazione e la sofferenza, i sotterfugi e le menzogne, tutto per arrivare alla perfezione, alla vera essenza, al fine ultimo: 36 kg x 1,65 m.

Non ci risparmia niente il libro, non evita di scandalizzare con immagini oscene di gole e dita scorticate, di stomaci crepati, reni in pensione e cervelli andati.

Ma quello che soprattutto dice il libro è che si guarisce e che bisogna vedere i nostri figli, guidarli e cercarli.

Sono stata un po' drammatica, credo. Sarà che iniziare a …

"Ahhhhhhhh Corado!"

opera di Brugnaman

Questa vacanza verrà ricordata per le prodezze di Voi Sapete Chi, definitivamente trasformatosi nell'Ancien Prodige.
Non c'è stato gioco in cui non abbia vinto: biliardino, beach volley (?), volano, tresette, briscola, visual game, party&co., a parte Pictureka, dove la Principessa del Malawi lo ha stracciato; non c'è stato campeggiatore dai 4 anni in su che non sia diventato suo amico (e i suoi compagni ringraziano il fatto che c'erano pochissime persone); non c'è peperoncino calabrese che abbia scampato la sua lingua... tutto questo era per il Prodige.
Ora passiamo all'Ancien: è ritornato a casa con un piede gigante, una spalla massacrata e le ginocchia in frantumi. Adesso passa il tempo a mangiare minestrine sdraiato sul divano e sta seriamente pensando di abbandonare la carriera agonistica, non prima di aver vinto le olimpiadi della terza età nel tiro con l'arco, però.
A parte la parentesi catartica e le illuminazioni dell'Ancien, …