Pasta con i broccoli

1 dicembre 2011


È tempo di broccoli, broccoletti, cavoli e cavolfiori!

Al volo vi racconto questa ricetta:


Weeeeendy!!

26 novembre 2011

Vi sono mancata? Io mi sono mancata. Ma ho avuto veramente tantissime cose da fare... prima fra tutte... il ritorno all'Università, di cui QUI abbiamo una diapositiva. 

Tra l'altro ho scoperto che il Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali della Sapienza è il covo dei Serpeverde visto che abbiamo un prof. Riddell e un dott. Salazar... non ci avevo mai fatto caso. E nonostante sia stata mortificata, all'ultimo esame sostenuto, da un professore che sbadigliava e che mi ha detto di leggere di più (e su questa stendiamo un velo pietoso... ), quello che faccio mi piace un sacco, ma questo già lo sapevo.

The Passion: il Signore Oscuro compie ancora gli anni

28 settembre 2011



Ora, mentre mangiavano, Il Signore Oscuro prese il cheesecake, lo spezzò in 13 parti e lo diede ai suoi invitati... e allora, giunta l'ora, The Mayor si avvicinò baciandolo sulla bocca: era un lavoro sporco ma qualcuno doveva pur farlo. Ci provò pure Il Monatto, ma troppo tardi.

Allo stesso modo, prese il calice e terminarono le scorte di superalcolici...

La ricetta del Cheesecake la trovate QUI, identica. E questo è stato il mio risultato:


Di Thor e di Kenneth

Insomma, non potevo certo farlo passare in cavalleria! Non certamente per Thor in sé, ma per Kenneth Branagh, ovviamente. Magari anche questo post sarà l'ennesima "operazione nostalgia", ma lasciatemi fare...

La mia storia con Ken inizia nel lontano 1997 o 1998. Avevo appena comprato i fantastici VHS, che uscivano con L'Unità, di Hamlet: quasi 4000 versi in 4 ore di film.

(Andate al minuto 4:40)

Un'adolescente normale sarebbe stata vinta anche solo per stanchezza, ma esisteva già, in nuce, Spocchiagirl, per cui ho iniziato la mia collezione dei film di Kenneth Branagh, aspettando, con impazienza, che uscisse il dvd di Hamlet per ascoltare, in lingua originale, quasi 4000 versi, quasi totalmente incomprensibili.

Spaghetti alla chitarra con le vongole

21 settembre 2011


No, non ho aperto un ristorante, è che qui, dicono si debba mangiare tutti i giorni, per cui, quando uno ci si deve mettere, a cucinare, o lo fa per bene o non lo fa per niente. È pur vero che adesso sto a casa, ho molto più tempo per organizzarmi e sbizzarrirmi. 

Coniglio ripieno

19 settembre 2011


Oh Santissimo Sacripante! Preparare questo piatto, per me, è stata una grande fatica. A me il coniglio fa impressione, ed è anche per questo che volevo un po' camuffarlo cucinandolo in questo modo.

Ovviamente, e fortunatamente, qui in Sabina, volendo si trovano carni "speciali" (questo è un marchio registrato di ogni pizzicarolo nostrano... ) e perfino "allevamenti casalinghi". Questo coniglio proveniva da uno di questi ed era particolarmente grosso... e inquietante.

LSC Mag

Comunicazione importante:
è nata LSC Mag ovvero Liberi sulla Carta Magazine, la rivista letteraria legata alla fiera dell'editoria indipendente omonima.

Potete trovare una mia recensione delle Beatrici di Benni, un'intervista a Lara Manni e anche alcuni interventi della Mente Cattiva.

QUI potete trovare altre informazioni.

La cucina del Signore Oscuro 3

Gateau di patate al prosciutto crudo

14 settembre 2011

Lo so, lo so, sono troppo latitante... ma siate fiduciosi! Intanto un nuovo intermezzo culinario (che ormai sta diventando la norma, a quanto pare).

Muffin corti alle pesche

21 luglio 2011


Questa non è una pasta per muffin, ma io avevo comprato i fantastici "pirottini" di carta e li volevo assolutamente usare. Però ho scoperto che, se non si hanno le teglie per muffin, l'impasto tende ad allargarsi poiché la carta è troppo leggera. Allora ho fatto 2 cose sbagliate: ho messo uno dentro l'altro diversi pirottini e li ho incastrati dentro una teglia per torte e poi ho messo poco impasto. Il risultato è che non sono cresciuti bene e sono un po' storti... sapendo che poteva accadere ho fatto anche una torta.

... e allora io dico Nuovo Romanticismo

6 luglio 2011

La vita frivola, quotidiana di un gruppo di trentenni, può sembrare strano, ma porta a riflessioni tutt'altro che superficiali. Va bene, sì, magari superficiali e inutili visto che adesso non parlerò certo della pace nel mondo, ma pur sempre interessanti per qualcuno.

La vita frivola, quotidiana di un gruppo di trentenni, si compone anche di serate dedicate a qualcosa di specifico, tipo guardare un film o fissarsi su una serie tv. È un'attività di gruppo ricreativa che, ad esempio, la Lega dei Supereroi porta avanti sempre con profitto e con una certa passione che potrebbe essere scambiata per accanimento.

Ed è partendo da questo punto (l'accanimento) e da una domanda incauta di Spocchiaman che scaturisce questa riflessione. La domanda specifica è stata: “Perché te vedi 'sta merda?”. Ma io la riformulerò con un'interrogativa di più ampio respiro: “Perché leggiamo e vediamo 'ste merde?”. No, dai scherzo, questo è un post serio. La domanda giusta è: “Perché ci fissiamo e/o appassioniamo con prodotti che, gira che te rigira, ripropongono sempre specifici concetti e situazioni?”.

La risposta, altisonante, è semplicemente perché vanno a riempire un vuoto.

Giallo detto!

20 giugno 2011

Avevo già idea di scrivere qualcosa sul teatro, sulla mia Compagnia, già da un pò, da quando abbiamo fatto le prove per riportare in scena Il Servitore di due padroni. Sarebbe stato un post sullo stress che si prova ad essere attori e contemporaneamente organizzatori. Ma sarebbe stato anche un post di cronache teatrali, con le nostre creazioni,
 

Metti giacchetto, togli giacchetto

10 giugno 2011


Sì, sì, lo so, sembra che sia scomparsa. È che ho avuto un po' da fare, e ne avrò ancora, per cui il blog rimarrà un po' abbandonato a se stesso.

In ogni modo, ieri sera Spocchiaman e Spocchiagirl hanno visto un filmetto The Karate Kid - La leggenda continua. Spocchiagirl non gli avrebbe dato una lira, se non fosse che anche lei è rimasta colpita dall'attore protagonista.

Entschuldigung!

20 maggio 2011

Questa storia comincia prima dell'inizio. Infatti Spocchigirl in versione Donna Maldestra aveva posticipato, nella sua mente, l'orario di partenza di quasi 12 ore... questa insignificante dimenticanza, oltre a farla entrare in piena crisi pre-partenza, l'ha fatta entrare di diritto al ballottaggio per il premio Stupidu 2011. Niente non è.

La prima grandiosa sorpresa è stata scoprire che Francoforte è dietro l'angolo, la seconda che era proprio come in Heidi

e la terza che è un posto estremamente fantasy,

Alcune novità editoriali di maggio

Paranormal activity

8 aprile 2011


Una "giovane" coppia. Una casa e delle presenze inquietanti.

Notte 1

- In questa casa c'è qualcuno!-
- Beh, sì, un sacco di gente direi.-
- No, c'è qualcos'altro... una presenza...-
- Immagino. Infatti ora ti svelerò un segreto: questa casa è stata costruita su di un cimitero indiano...-
- E dai! Ogni tanto sento dei rumori, e forse questa cosa l'ho anche sognata: era una sagoma umana, circondata da un alone verde... -
- No, questa è la puntata dei Simpson su X-files, e quella cosa era il signor Burns.-
- Ah!-
- ...-
- Eppure l'altro giorno mi ero un attimo appisolata... volevo dire, stavo un momento riposando gli occhi e ho sentito come un respiro e dei movimenti non umani!-
- Ti credo, sono sicuro non fossero umani... era il cane!-
- Ah! -

Alcune novità editoriali di aprile

Buongiorno!

26 marzo 2011

La mattina appena sveglia sono un mostro. Rivolgermi la parola prima del caffè potrebbe portare a risultati raccapriccianti: se avessi un bazooka sotto al letto non avrei paura ad usarlo. Ciò che salva, di solito, l'ignaro interlocutore è l'estremo affaticamento da risveglio.

La sveglia suona sempre non due, bensì infinite volte e come un'automa, allungo il braccio per premere dei bottoni a caso finché il maledetto suono non cessa. Ho perfino messo diverse suonerie, cosicchè l'orecchio non si abitui troppo o perfino per tentare un risveglio dolce con qualche musichetta rilassante tipo l'Ave Maria di Schubert... col risultato che adesso quando la sento mi viene un ticchettio nervoso all'occhio.

Quando mi alzavo prima del Signore Oscuro, incazzata come una biscia, prendevo tutte le mie cose dalla camera e mi infilavo al bagno evitando di disturbare. Voi Sapete Chi invece ha la delicatezza di un elefante, e vada per la porta che si apre e si chiude, vada per le dolci paroline sussurrate all'orecchio come:"Dove posso trovare dei calzini bianchi?", ma vi assicuro che buttarsi di peso a sedere sul letto, senza degnarsi di sfidare almeno un po' la forza di gravità, per vestirsi non potrà mai migliorare l'umore dell'occupante dell'altra parte del letto. Questo non è un buon modo per svegliarsi.

Romanzio criminale

Operazione nostalgia

La storia era questa:

da qualche parte in Inghilterra, metà dell'ottocento.

Una ragazza orfana perde anche la vecchia zia che si occupava di lei e decide di tornare nel suo paese d'origine, negli Stati Uniti d'America, nel Maryland, accompagnata da amici di famiglia.


Guerra di secessione e costruzione di un ospedale.

Scene patetiche degli amici feriti e curati da lei stessa che si improvvisa infermiera.
Siccome c'ha i soldi, la ragazza decide di compiere un viaggio in Europa (sempre accompagnata da questi suoi amici che la trattano come fosse l'ape regina) e a Parigi incontra lo stereotipo del cattivo ragazzo, con una storia strappalacrime (o strappamaroni) alle spalle e che, grazie a lei, si redime.

Amore impossibile, ma lei torna nel Maryland e sta per morire. Lui arriva in suo soccorso e, quando ormai è fuori pericolo, le confessa il suo amore e il suo segreto più sconcertante: a causa dei suoi stravizi, quello che creperà sarà solo lui!


F4 di cortesia


Lui muore, e dopo un po' la signorina si sposa con uno degli amichetti che le gironzolavano attorno.
Fine

Cheesecake freddo al cocco

Assente eccellente

Curiosità: Capitan America - il primo Vendicatore e Kung Fu Panda 2

Novità editoriali marzo 2011

Your pictures and fotos in a slideshow on MySpace, eBay, Facebook or your website!view all pictures of this slideshow

Pan e New Italian Epic 2

Fenomeno italiano

19 febbraio 2011


No, non preoccupatevi, non sto parlando di Sanremo. Ma di un prodotto di qualità, sempre televisivo, una serie tv come non se n'è mai vista una in Italia... forse per una questione di budget, anzi sicuramente. Ma anche per una sceneggiatura forte, attori bravi e lavoro di post produzione che, a quanto ho capito spulciando un po' in giro, rispetto agli standard nostrani è eccellente.

Fan fiction e New Italian Epic 1

18 febbraio 2011


Titolo:
Esbat
Autore:
Lara Manni
Formato:
Brossura
Pagine: 276
Lingua: Italiano
Editore: Feltrinelli
Anno di pubblicazione 2009
ISBN: 9788807702105

Prezzo: € 16,50


Madame Bovary c'est tout le monde

7 febbraio 2011


"Quello che mi sembra bello, che vorrei fare, è un libro su niente, un libro senza riferimenti con l'esterno capace di tenere da solo in virtù della forza interna del suo stile"

Alcune novità editoriali di febbraio

Maladéti i Zorzi Vila!

29 gennaio 2011


Editore: Mondadori
Anno: 2010
Collana:Scrittori italiani e stranieri
Pagine: 468
Legatura:cartonato con sovraccoperta
Prezzo: 20.00 €
ISBN: 978880454675


Not original Sacher Torte

26 gennaio 2011

Considerando che la ricetta è segreta, considerando, dunque, le numerose varianti, considerando gli esperimenti e i confronti (soprattutto l'ultimo esperimento e il confronto "a fidasse" di cui sopra vedete una diapositiva... ), Spocchiagirl e Ironwoman sono giunte alla seguente conclusione:

Latex 2

Latex

18 gennaio 2011


Autore: Erika Moak
Titolo: Eudeamon

Pagine: 320
Formato: Brossura

Dimensioni: 14 x 21

Anno di pubblicazione: 2009
Prezzo: 15,00
ISBN: 978-88-95381-12-1


Il cimitero di Praga

13 gennaio 2011


Autore: Umberto EcoTitolo: Il Cimitero di Praga
Editore: BOMPIANI

Collana: LETTERARIA ITALIANA

Pagine: 52
8
Prezzo: 19,50 euro

Anno prima edizione: 2010

ISBN: 45266225
8

Vacanze grassisse

10 gennaio 2011


Queste vacanze natalizie sono iniziate e finite in aeroporto, una location degna dei migliori film strappalacrime, ma Fiumicino è troppo brutto per dare atmosfera, quindi ci siamo contenuti oltremisura: non poteva uscirne niente di bello.

Mi sono assentata per ben 3 settimane, e ne sono successe di cose. Dovrei fare anche io una lista? Sarebbe logico e consequenziale, dato che, a quanto pare, esiste un altro me, ma sarebbe anche un plagio per cui cito la fonte, la faccio al contrario e cercherò di rimanere fedele all'originale:

Alcune novità editoriali di dicembre/gennaio

 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS