The Passion: il Signore Oscuro compie ancora gli anni

28 settembre 2011



Ora, mentre mangiavano, Il Signore Oscuro prese il cheesecake, lo spezzò in 13 parti e lo diede ai suoi invitati... e allora, giunta l'ora, The Mayor si avvicinò baciandolo sulla bocca: era un lavoro sporco ma qualcuno doveva pur farlo. Ci provò pure Il Monatto, ma troppo tardi.

Allo stesso modo, prese il calice e terminarono le scorte di superalcolici...

La ricetta del Cheesecake la trovate QUI, identica. E questo è stato il mio risultato:


Di Thor e di Kenneth

Insomma, non potevo certo farlo passare in cavalleria! Non certamente per Thor in sé, ma per Kenneth Branagh, ovviamente. Magari anche questo post sarà l'ennesima "operazione nostalgia", ma lasciatemi fare...

La mia storia con Ken inizia nel lontano 1997 o 1998. Avevo appena comprato i fantastici VHS, che uscivano con L'Unità, di Hamlet: quasi 4000 versi in 4 ore di film.



(Andate al minuto 4:40)

Un'adolescente normale sarebbe stata vinta anche solo per stanchezza, ma esisteva già, in nuce, Spocchiagirl, per cui ho iniziato la mia collezione dei film di Kenneth Branagh, aspettando, con impazienza, che uscisse il dvd di Hamlet per ascoltare, in lingua originale, quasi 4000 versi, quasi totalmente incomprensibili.

Io adoro l’Hamlet di Kenneth Branagh, ho trascinato con me nella pazzia diverse persone, non solo nell’idolatria per il film, ma in quella di Shakespeare e, quasi quasi, anche nell’idolatria per Branagh…




Hamlet – Spocchiaman, Spoilergirl, ci ho provato anche con i familiari, fallendo miseramente










Enrico V – l’incontro incredibile tra Spocchiaman e Spocchiagirl










Nel bel mezzo di un gelido inverno – Spocchiaman e La Compagnia 










Frankenstein di Mary Shelley – film cult della famiglia d’origine insieme a Dracula di Bram Stoker e Stargate (meglio non fare domande, potrei cominciare a raccontarvi una storia di un milione di anni fa...)










Molto rumore per nulla – Spoilergirl e il Villano










Il flauto magico - Spocchiaman e La Compagnia 










Sleuth – Spocchiaman










Tuttavia, proprio guardando tutti i suoi film, da attore e da regista, sono arrivata alla conclusione che non è perfetto: un eccellente attore ma un mediocre regista cinematografico, seppur con felicissime conclusioni (io adoro Nel bel mezzo di un gelido inverno).

Ah, per inciso, tutta questa roba qui sopra è solo ciò che sono riuscita a far vedere, con l’inganno, agli altri: tutto il resto è rimasto nascosto in un armadio a mo’ di collezione pornografica (con la filmografia del suo degno compare Gary Oldman).

Ma torniamo a Thor… senza infamia e senza lode.

C’è un problema: tecnica senza cuore. Eppure è un film che scorre, divertente, ma troppo superficiale a livello di trama, cioè, voglio dire: ma come fanno Thor e Jane Foster a innamorarsi? Vabbè, magari per lei è abbastanza facile: basta guardare QUI (anche se poi lo considera un barbone folle).

Ma lui, il dio del tuono, si innamora perché? Non si capisce bene, insomma, anche perché i comprimari sono solo abbozzati, a parte, forse, Loki.

Poi, i super fan storceranno il naso per alcune "libertà" della sceneggiatura... non posso dire altro.

Dopo Iron man, tutti i film sui supereroi che si sono susseguiti, sembrano solo un lunghissimo prequel. Certo, ci manca da vedere Captain America, ma mi è sembrata quasi una corsa alla presentazione dei personaggi prima di arrivare ai Vendicatori. Un esempio su tutti, La Vedova Nera... No?

Interessante intervista a Kenneth Branagh e Chris Hemsworth, sull'aspetto linguistico del film Thor... bah! 





Spaghetti alla chitarra con le vongole

21 settembre 2011


No, non ho aperto un ristorante, è che qui, dicono si debba mangiare tutti i giorni, per cui, quando uno ci si deve mettere, a cucinare, o lo fa per bene o non lo fa per niente. È pur vero che adesso sto a casa, ho molto più tempo per organizzarmi e sbizzarrirmi. 

Coniglio ripieno

19 settembre 2011


Oh Santissimo Sacripante! Preparare questo piatto, per me, è stata una grande fatica. A me il coniglio fa impressione, ed è anche per questo che volevo un po' camuffarlo cucinandolo in questo modo.

Ovviamente, e fortunatamente, qui in Sabina, volendo si trovano carni "speciali" (questo è un marchio registrato di ogni pizzicarolo nostrano... ) e perfino "allevamenti casalinghi". Questo coniglio proveniva da uno di questi ed era particolarmente grosso... e inquietante.

LSC Mag

Comunicazione importante:
è nata LSC Mag ovvero Liberi sulla Carta Magazine, la rivista letteraria legata alla fiera dell'editoria indipendente omonima.

Potete trovare una mia recensione delle Beatrici di Benni, un'intervista a Lara Manni e anche alcuni interventi della Mente Cattiva.

QUI potete trovare altre informazioni.

La cucina del Signore Oscuro 3

Gateau di patate al prosciutto crudo

14 settembre 2011

Lo so, lo so, sono troppo latitante... ma siate fiduciosi! Intanto un nuovo intermezzo culinario (che ormai sta diventando la norma, a quanto pare).

 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS