Un libro, una ricetta: il brunch e "Fuori da un evidente destino"

28 aprile 2012


Gli Stati Uniti e l'Italia: da una parte questo riuscitissimo brunch della Lega dei Supereroi e dall'altra un romanzo molto meno accattivante e gustoso.

                 



Sì, perché il romanzo di Giorgio Faletti non ha assolutamente onorato il detto "l'appetito vien mangiando", semmai ti annoia. E, tralasciando inutili commenti sulla trama (insensata), sui personaggi (piatti e quasi identici), sullo stile ("manco mal", ma fuori dal contesto), vorrei semplicemente fare una domanda: perché emulare a tutti i costi gli americani? Perché scimmiottare Stephen King quando quello te magna in capoccia?


Prendiamo spunto (ogni tanto) in cucina, allora, spendiamo un po' più di tempo a preparare una colazione-pranzo gustosissima quando ci alziamo tardi (e mi sa che quei tempi, sono oramai finiti).
Senza dimenticarci che latte e caffè non mancheranno mai.

Nessun commento:

Posta un commento

 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS